Monteleone di Puglia ha poco più di un migliaio di abitanti, si trova in provincia di Foggia sui monti del Subappennino Dauno. È il comune della Puglia più elevato in altitudine con i suoi 842 metri sopra il livello del mare. Ma è anche famoso e ricordato in Canada. Infatti anche quest'anno a Toronto si è svolta la tradizionale festa riservata agli italo-canadesi originari del comune pugliese. Una vasta platea, oltre 700 invitati che sono stati accolti da Luigi Nunno, presidente della 'Monteleone Community of Toronto'.

Diversi anche in questo 2018 gli ospiti d'onore a cominciare dall'on. Francesca La Marca. Accanto alla parlamentare del PD il generale Antonio Cornacchia, nativo di Monteleone. Il Generale, figura di spicco delle nostre forze armate, nel periodo tra il 1965 e il 1985, svolse una una ampia attività, di rilievo internazionale. Infatti durante gli 'Anni di
piombo' è stato protagonisti di indagini relativi a diversi casi, tra i quali, il più importante,
anche l'uccisione di Aldo Moro da parte delle Brigate Rosse. Alla festa dei monteleonesi ha partecipato Grazia Piccolo, presidente della Federazione pugliese dell'Ontario oltre a esponenti delle forze armate e di altre associazioni pugliesi, che sono numerose in Canada.

L'on. La Marca, di origini pugliesi da parte della madre, durante l'incontro ha ricevuto dalle mani del Generale Cornacchia un riconoscimento a nome di tutta la comunità dei monteleonesi del Canada. E la festa di Toronto rappresenta un momento davvero importante per questo piccolo comune italiano, ma che ha una storia che affonda le
proprie radici fio all'inizio degli anni Mille. Il comune foggiano durante i secoli ha vissuto momenti particolari, tra i quali va sicuramente ricordata una data: 23 agosto 1942, uno dei primi episodi di aperto antifascismo che si verificarono in Italia. La gente infatti scese per le strade per protestare contro nuove normative che limitavano, in maniera drastica, le quote di frumento che si potevano destinare alla molitura. Furono assaltati edifici pubblici, dati alle fiamme e successivamente vennero arrestate 92 persone: la notizia di quei gravissimi incidenti fu riportata da Radio Londra, con grande risalto.

Tony Porpiglia-Caterina Pasqualigo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome