Convocata dal segretario generale Michele Schiavone, l’assemblea plenaria del Consiglio generale degli italiani all’estero si terrà alla Farnesina da martedì 13 a venerdì 16 novembre.

Un ordine del giorno corposo attende i consiglieri, che infatti saranno impegnati in plenaria un giorno in più, rispetto al passato. Inoltre, parte del Consiglio domenica e lunedì, 19 e 20 novembre, si recherà a Matera. Ma andiamo con ordine: i lavori della plenaria inizieranno nel pomeriggio di martedì 13 e proseguiranno nelle intere giornate di mercoledì, giovedì e venerdì.

Questi i temi all’ordine del giorno:

Analisi e messa in sicurezza dell’esercizio del diritto di voto degli italiani all’estero;

Preparazione ed organizzazione delle Elezioni europee 2019. La cittadinanza europea e l’Europa in movimento;

Promozione dell’insegnamento della lingua e della cultura italiana all’estero nel quadro del Sistema Paese;

Riforma della Circolare XIII;

Lo stato della rete diplomatico-consolare all’estero: la digitalizzazione dei servizi;

Proposte per una più stretta collaborazione tra le rappresentanze delle comunità all’estero: Associazioni, Comites, CGIE, Parlamentari eletti nella Circoscrizione estero, Comitati degli Italiani all’estero di Camera e Senato, Commissioni affari esteri di Camera e Senato e la Rappresentanza diplomatico-consolare;

Finanziamenti ai capitoli relativi alle politiche in favore degli italiani all’estero;

Informazione e comunicazione: il mondo dell’editoria italiana all’estero in profondo cambiamento;

Il mondo del lavoro e gli italiani all’estero. La nuova mobilità, come contrastare l’incremento delle partenze e applicazione della legge sul controesodo;

Situazione delle comunità italiane nei paesi con forte criticità;

Presentazione stato dei lavori preparatori e in fieri delle sette Comm. Tematiche, del Gruppo Donne e del Gruppo Frontalieri: Secondo Seminario delle Donne Italiane all’Estero; Seminario dei Giovani italiani all’Estero;

Cabina di regia Assemblea plenaria Conferenza permanente Stato-Regioni-PA-CGIE;

Sicurezza, tutela e previdenza sociale a favore delle comunità italiane all’estero;

Promozione del Sistema Paese all’estero;

Centenario della fine della Grande Guerra;

Presentazione ed approvazione degli ordini del giorno;

Varie ed eventuali.

La due giorni a Matera

I consiglieri saranno accolti domenica sera da Salvatore Adduce e Paolo Verri, rispettivamente presidente e direttore generale della Fondazione Matera–Basilicata.

Saranno loro a nominare i consiglieri e i rappresentanti della Farnesina "Ambasciatori nel mondo di Matera Capitale Europea della Cultura 2019".

Lunedì 19, a Casa Cava, la plenaria del Cgie riprenderà con i saluti del sindaco Raffaello De Ruggieri, Salvatore Adduce, Vito Santarsiero, presidente del Consiglio regionale, e Flavia Franconi, vice presidente della regione. I lavori entreranno nel vivo con la sessione "I migranti, una opportunità per una società globale".

Luigi Scaglione, coordinatore delle consulte regionali, interverrà sul tema "I musei dell’emigrazione: nel tempo delle post verità conoscere la storia, scrivere il futuro". Seguirà il contributo di Gianni Oliva, segretario generale della Fondazione Matera Capitale Europea della Cultura, su "Il nostro futuro è oggi".

Interverranno quindi Luigi Maria Vignali, direttore generale per gli italiani nel mondo alla Farnesina, e Michele Schiavone. La mattina si concluderà con le relazioni di Silvana Mangione, vicesegretario Cgie per i Paesi anglofoni extra Ue, su "Donne in emigrazione"; Eleonora Medda, del comitato di Presidenza Cgie, su "Le nuove emigrazioni"; Vito Petrocelli, presidente della Commissione Esteri del Senato, su "I diritti elettorali degli italiani nel mondo"; e Silvia Alciati, consigliere Cgie America Latina.

Le conclusioni saranno affidate al sottosegretario Ricardo Merlo. Nel pomeriggio, confronto aperto con associazioni, organismi culturali, patronati, mondo della cultura, consulte regionali e fondazioni. Coordinati da Domenico Tripaldo, direttore generale del Consiglio regionale, i lavori saranno introdotti da Patrizia Minardi, dirigente dell’Ufficio sistemi culturali turistici, cooperazione internazionale della Regione Basilicata: in questa sessione si parlerà di "Valorizzazione del patrimonio immateriale e sviluppo turistico, le opportunità dell’internazionalizzazione" e "Funzioni del Cgie, il sistema delle consulte regionali, il turismo di ritorno, la cultura una nuova opportunità". Modera Nicoletta Altomonte, caporedattore di Mondo Basilicata.

In occasione della presenza del Cgie a Matera verranno inaugurate due mostre: una dedicata all’emigrazione italiana e lucana e l’altra dedicata a Ron Galella, il paparazzo lucano a New York. Entrambe sono a cura della Struttura di Coordinamento, Informazione, Comunicazione ed Eventi del Consiglio regionale e dall’Ufficio sistemi culturali, turistici e cooperazione internazionale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome