Mozione di censura contro José Luis Rodriguez Zapatero, l'ex presidente del governo spagnolo: l'ha approvata l'Assemblea nazionale venezuelana, l'organismo controllato dall'opposizione, chiamato a esprimersi sulla possibilità di riaprire un nuovo ciclo di colloqui con il governo di Nicolas Maduro.

Zapatero si era occupato di due precedenti tentativi di dialogo nel 2016 e nel 2017, che non avevano portato ad alcuna soluzione. La possibilità di aprire un terzo, difficile negoziato tra le parti era stata ventilata di recente dal ministro degli esteri spagnolo, Joseph Borrell, ma se effettivamente ci saranno trattative non saranno coordinate da Zapatero.

La mozione è stata infatti approvata a maggioranza, seppur stretta, con 53 voti favorevoli, 43 contrari e un astenuto. A rendere noti i risultati è stato il deputato Angel Alvarado. Intanto sul Venezuela sono in arrivo le sanzioni annunciate dall'Unione Europea e dal presidente statunitense Donald Trump. 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome