"Vorrei sgombrare il campo da alcune incertezze e paure. Nella Legge di bilancio non ci sono stati tagli significativi ai nostri capitoli di bilancio: quelli che riguardano la Direzione generale per gli italiani all'estero". Lo ha detto, ieri, Luigi Maria Vignali, direttore generale per gli italiani all'estero del ministero degli Esteri, durante l'assemblea plenaria del Consiglio generale degli italiani all'estero, che si è svolta alla Farnesina.

"Nel 2019 - ha proseguito Vignali - gli stanziamenti sono esattamente quelli del 2018, non ci sono stati tagli. C'è stato un limitato ritocco ad altri capitoli, ma nella legge di bilancio, allo stato attuale, non ci sono riduzioni sui capitoli per gli italiani all'estero". E a proposito dei nostri connazionali che vivono al di là dei confini dello Stivale: "bisogna ascoltare la rete per capire quali sono le loro richieste" ha proseguito Vignali.

"Sulla cittadinanza italiana - ha detto - è necessaria una riforma normativa. È ineludibile per ancorare il legame non solo affettivo ma anche culturale con il nostro Paese di chi chiede la cittadinanza italiana". Infine una battuta sulla comunità italiana che vive in
Venezuela "lì c'è una gravissima crisi. Dobbiamo assistere i nostri connazionali, aiutarli. Continua l'impegno dell'amministrazione, del governo, della nostra Direzione, per riuscire a rispondere alle richieste di farmaci. Non è semplice" ha concluso Vignali.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome