Dunque, secondo l’Inps diminuisce il divario tra i giorni di malattia chiesti in media dai lavoratori pubblici e quelli privati: a un anno dall'entrata in vigore del Polo Unico sulle visite fiscali che assegna da settembre 2017 all’Istituto la competenza esclusiva sulle visite di controllo anche per l'81% dei lavoratori pubblici si assiste a un calo consistente dei giorni di malattia chiesti dai travet (-7,3%) mentre aumentano quelli chiesti dai dipendenti privati (+4,9%).

Entrando nello specifico, tra luglio e settembre i dipendenti pubblici hanno totalizzato complessivamente 4.406.071 di giorni di assenza dal lavoro per motivi medici, con una flessione quindi del 7,3% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno. I certificati di malattia sono stati 702.280 (-3,1%).

Nel settore privato i giorni di malattia sono invece aumentati a 16.662.747 (+4,9% su anno), mentre i certificati sono stati 2.495.164 (+6,8%). A livello territoriale per il settore privato l'aumento del numero di certificati è prevalente al Sud (+7,9%), mentre per il settore pubblico la diminuzione risulta più consistente al Nord (-5,5%).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome