"Saluti da Marte". La sonda Insight ha raggiunto il pianeta rosso e ha lanciato al centro di controllo della Nasa una prima immagine della superficie del luogo in cui si è posata, subito pubblicata sul profilo Twitter dell'agenzia spaziale statunitense. "Qui c'è una bellezza tranquilla. Mi guardo attorno per esplorare la mia nuova casa", le parole scritte (si fa per dire) dalla sonda.

Entra dunque nel vivo la missione lanciata lo scorso 5 maggio che si prefigge lo scopo di scrutare a fondo il cuore stesso di Marte, attraverso il monitoraggio di terremoti e rilevazioni della temperatura interna del pianeta grazie a uno speciale sondino in grado di penetrare fino a cinque metri di profondità. A rifornire di energia la sonda sarà il sole, grazie al sofisticato sistema di pannelli destinati a rifornire costantemente il veicolo.

L'obiettivo è appurare se su Marte esista una forma di calore, che rafforzerebbe l'ipotesi secondo cui l'acqua scoperta a luglio sotto i ghiacci del Polo Sud marziano possa essere più calda di quanto si pensi. Insight è il quindicesimo veicolo a raggiungere Marte dal 1971, quando la sonda sovietica Mars 2 raggiunse - completamente distrutta - il pianeta. Nella sonda ci sono vari strumenti di fabbricazione italiano, tra cui lo Star Tracker che ha pilotato Insight durante il suo viaggio spaziale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome