Sono stati raggiunti i 9mila trapianti in Piemonte. Un traguardo eccezionale e prestigioso, che conferma la regione al top in Italia in questo campo. L’ultimo, il numero 9.000, è stato un trapianto di fegato, effettuato con successo il 30 novembre, presso l'ospedale Molinette della Città della Salute di Torino, ad un uomo di 67 anni dalla provincia di Alessandria, affetto da epatopatia di origine virale complicata da un tumore al fegato.

Ricordando la storia e le date principali, il programma di trapianto di rene è “l’anziano” del gruppo: il 7 novembre 1981 è avvenuto il primo intervento all’ospedale Molinette di Torino.

Il 9 novembre del 2000 è stato effettuato il primo trapianto su paziente pediatrico, presso l’ospedale Infantile Regina Margherita. Il primo trapianto di cuore è avvenuto presso l’ospedale Molinette il 3 aprile del 1990 e, dodici anni dopo, il 22 aprile 2002, è stato effettuato il primo trapianto di cuore pediatrico, presso l’ospedale Infantile di Torino.

Complessivamente sono stati effettuati 4856 trapianti di rene ; 3.133 di fegato, 664 di cuore, 339 di polmone, 8 di pancreas.

“Il traguardo dei 9000 trapianti raggiunti conferma che il Piemonte è tra le migliori realtà a livello nazionale ed europeo: siamo orgogliosi del lavoro svolto in questi anni dai medici e dalle loro equipe. Un grazie ai medici per la grande professionalità e perizia ed ai donatori che hanno dato un contributo fondamentale: la cultura della donazione è un patrimonio della nostra regione che intendiamo diffondere sempre di più tra i cittadini”- dichiarano il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, e l’assessore alla Sanità, Antonio Saitta.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome