Un procuratore di Istanbul ha chiesto pene fino a 15 anni di carcere per cinque giornalisti del quotidiano di opposizione Sozcu, accusati di connivenza con la rete golpista di Fetullah Gulen. Quest'ultimo è ritenuto la mente del fallito golpe del 15 luglio 2016. Gli editorialisti Emin Colasan e Necati Dogru, il direttore dell'edizione online Yucel Ari ed il suo vice Mustafa Cetin, oltre al caporedattore Metin Yilmaz, rischiano ora condanne tra i 7 anni e mezzo e i 15 anni per "sostegno ai golpisti, pur non essendo parte della medesima struttura". La prima udienza è prevista per il prossimo 18 Gennaio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome