La XIII Conferenza dei ricercatori Italiani nel mondo si è conclusa con grande successo. L'evento è stato organizzato dal Comitato Tricolore per gli Italiani nel Mondo (CTIM) con l'assistenza del COMITES - Houston e del Consolato Generale d'Italia che rappresenta il distretto consolare comprendente gli stati dell'Arkansas, della Louisiana, del Texas, e dell'Oklahoma. Quest'anno, per la prima volta dopo il primo incontro di tredici anni fa, la conferenza si è svolta a Dallas, TX con la prestigiosa partecipazione di ricercatori nel campo della medicina, dell'ingegneria, dell'Hi-Tech, e delle scienze umanistiche.

Nonostante la complessità di alcuni degli argomenti trattati, i presentatori sono riusciti a coinvolgere e ad interessare tutto il pubblico presente (con o senza background specifico). Questa accessibilità rende la conferenza un momento particolarmente importante per l'informazione del largo pubblico ma anche della comunità scientifica. La conferenza si è conclusa con un'animatissima tavola rotonda in cui sono stati discussi temi quali le politiche e le strategie da adottare per facilitare i ricercatori Italiani all'estero, i fondi per la ricerca, l'importanza della cooperazioni tra i centri di ricerca americani e quelli delle altre parti del mondo, e il ruolo delle nuove generazioni di ricercatori all'estero.

Hanno partecipato a questo fondamentale dibattito il presidente del CTIM e consigliere CGIE (Consiglio Generale degli Italiani all'Estero) per il Nord America Vincenzo Arcobelli, il presidente del Comites - Houston Valter Della Nebbia, e il Console Generale d'Italia per il soprannominato distretto consolare Federico Ciattaglia che si è insediato appena un mese fa. La XIII Conferenza dei Ricercatori Italiani nel Mondo continua ad operare come vetrina e punto nodale della ricerca Italiana che si distingue per la sua eccellenza e altissima qualità. A conferma di tale eccellenza, l'evento ha ricevuto il riconoscimento ufficiale del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, del Ministero della Salute, del CNR (Consiglio Nazionale Ricerche), dell’Istituto Superiore di Sanità, del Presidente del Senato, del Cons. CGIE in USA Vincenzo Arcobelli, del Governatore dello stato del Texas, e del sindaco della città di Dallas.

Grazie a questi riconoscimenti motivati dalla qualità delle presentazioni dei ricercatori del distretto consolare e di quelli di altre città come Chicago, IL, Philadelphia, PA, Pittsburgh, PA, Boston, MA, e grazie al coinvolgimento della RAI (Radiotelevisione Italiana) i cui operatori sono rimasti presenti per tutta la giornata, la conferenza si è distinta come evento d'importanza globale ed internazionale per la ricerca Italiana. Potete trovare ulteriori informazioni su questo evento e quelli passati sul sito web del COMITES - Houston: www.comites-houston.org/conferenza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome