Secondo le stime del Cepal, la Commissione economia per l'America Latina e i Caraibi, l'economia dell'Uruguay crescerà dell'1,9 per cento nell'ultimo scorcio del 2018 e dell'1,5 per cento nel 2019.

Le previsioni sono contenute nell'ultimo bilancio preliminare dell'anno, diffuso in giornata, e sono in controtendenza rispetto alle previsioni negative degli altri paesi della regione. In particolare, secondo la Cepal l'economia dell'Uruguay ha dovuto fronteggiare un certo deterioramento che si è manifestato a partire dal secondo semestre di quest'anno e che dovrebbe permanere anche nella prima parte del prossimo.

Nei primi sei mesi del 2018, rileva il Cepal, l'economia dell'Uruguay aveva tratto giovamento dall'aumento della domanda regionale e dalle positivi condizioni finanziarie mondiali. Poi, però, ha dovuto fare i conti con la flessione della seconda parte dell'anno, che ha provocato una contrazione capace di contenere la crescita nei limiti previsti dal rapporto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome