Paura a Manchester, in Gran Bretagna, dove ieri sera un uomo ha accoltellato tre persone, tra cui un agente, alla stazione ferroviaria di Victoria, ed è stato arrestato

Paura a Manchester, in Gran Bretagna, dove ieri sera un uomo ha accoltellato tre persone, tra cui un agente della polizia dei trasporti (Btp), alla stazione ferroviaria di Victoria, ed è stato arrestato. I feriti, un uomo ed una donna, oltre al poliziotto (colpito ad una spalla: medicato, l'agente è stato subito dimesso) sono stati ricoverati in ospedale. Le forze dell'ordine sono accorse alla stazione Victoria in seguito ad una telefonata che li avvisava di quanto stava accadendo.

AGGRESSORE GRIDAVA "ALLAH"
Un testimone che si trovava alla stazione ferroviaria, secondo il Manchester Evening, ha dichiarato che l'aggressore ha gridato "Allah". Altri testimoni hanno affermato che mentre si avventava sulle vittime ha urlato frasi del tipo: "Se attaccate altri Paesi dovete aspettarvi questo a casa vostra". La stazione dei treni Victoria è stata chiusa al pubblico e resta presidiata dalle forze dell'ordine.
SI INDAGA PER TERRORISMO
Sul caso indaga il reparto antiterrorismo. In un comunicato, la polizia dei trasporti britannica (Btp) ha confermato che un uomo è stato arrestato, aggiungendo che non c'è nulla che possa suggerire una minaccia più ampia. Gli uomini della Btp hanno spiegato di aver ricevuto una chiamata poco prima delle 21 dell'ultimo dell'anno. Un uomo e una donna, entrambi sulla cinquantina, sono stati portati in ospedale. La donna aveva ferite al viso e all'addome, l'uomo all'addome. Le loro condizioni sono state descritte come gravi, ma non sarebbero in pericolo di vita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome