Il giochino si chiama ‘SputtaNapoli’. Ed è tutto incentrato su beceri pregiudizi e luoghi comuni triti e ritriti. L’emergenza rifiuti a Napoli è stata risolta da una vita, ma evidentemente per qualcuno il capoluogo campano non è altro che un 'Vesuvio di spazzatura', camorra, mandolino e così via. E’ successo a Pordenone, opera di “un cretino” ha detto il sindaco della città friulana.

Su alcuni bidoni dell’immondizia è apparsa questa scritta: "Lasciare pulito, non siamo a Napoli. Laciviltà significa rispetto della città in cui si vive". Ben presto lo scatto ha fatto il giro del web scatenando la reazione indignata di migliaia di utenti.

“Si è trattato dell'iniziativa di un cretino e Pordenone non ha nulla a che fare con questa persona – ha preso le distanze il primo cittadino, Alessandro Ciriani - Quel cartello ha indignato tutti, pordenonesi di oggi e di ieri, napoletani che abitano qui da sempre e appena arrivati, ma non dobbiamo ingigantire questa storia: il Comune non solo ha preso le distanze, ma ha già provveduto, appena informato dell'accaduto, a rimuovere i tre fogli”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome