Lo stress e la stanchezza da eccesso di lavoro sono un problema serio in Giappone, tanto che gli analisti hanno calcolato in 138 miliardi di dollari l'anno i danni provocati dalle epidemie di insonnia che, ciclicamente, colpiscono i dipendenti pubblici e privati. Per contrastare il fenomeno, le start-up tecnologiche nipponiche hanno avanzato una proposta tutt'altro che bizzarra: istituzionalizzare il sonnellino durante l'orario di lavoro.

Partendo dal dato di fatto che Il debito di sonno rende i dipendenti irritabili e improduttivi, soprattutto al mattino, Newsbeat - azienda che fornisce servizi tecnologici - ha creato due camere da letto nella sua sede per consentire ai lavoratori di riposarsi un po' senza essere disturbati. Come riporta il Guardian, una camera è riservata agli uomini e l'altra alle donne e al loro interno sono vietati cellulari, tablet e altri dispositivi. Per l'azienda in questione, il sonnellino conta quanto una merenda tonificante.

Secondo le stime, nel paese del Sol Levante si dorme appena 6 ore e 35 minuti di media a notte, a fronte di una media mondiale di 45 minuti più alta. Spesso gli impiegati si addormentano in metropolitana e sono sempre più frequenti i casi di "karoshi", la morte per eccesso di stress provocato dal lavoro. Oltre alle camere per il sonnellino, altri rimedi per combattere il fenomeno sono l'invito di molte realtà ai dipendenti a lasciare la postazione alle 21, evitando la richiesta di straordinari, e gli appelli dello stesso ministero della salute a riposare almeno mezz'ora ogni pomeriggio per ricaricare le batterie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome