Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha espresso dolore e sconcerto per le drammatiche notizie provenienti dal cuore del Mediterraneo, dove in poche ore si sono verificate due distinti naufragi di migranti.

Circa 170 persone sono annegate, una vera e propria strage che ha scosso ancora una volta cuori e coscienze. "In quel mare - la dolorosa riflessione di Mattarella - si giocheranno partite decisive per il destino del pianeta".

Per il ministro dell'interno Matteo Salvini le responsabilità del disastro non sono di chi ha chiuso i porti ma delle ong, mentre per il vicepremier Di Maio "dobbiamo finirla con le lacrime di coccodrillo: l'Africa deve essere lasciata in pace". Fuori dal coro il presidente della Camera Roberto Fico: "Una società sana salva le vite umane, se non ci riusciamo è un fallimento di tutti".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome