Il capolavoro di Vittorio de Sica ‘Ladri di biciclette’, rielaborato con voci e musica dal vivo, è stato al centro di una performance per due serate del Push, il Festival internazionale di Vancouver, giunto alla sua 15a edizione.

Il Consolato Generale d’Italia, in collaborazione con il Centro Culturale Italiano, ha organizzato la proiezione del film neorealista senza sonoro e con i sottotitoli in inglese, accompagnato da quattro attori della compagnia “Bella Luna” e da sei musicisti.

Il progetto artistico sull’opera di De Sica, regista molto amato oltreoceano, è stato commissionato direttamente dal Push Festival a Joelysa Pankanea nata in Canada, ma cresciuta in Kenya, luogo d’origine della sua famiglia. La compositrice ha già vinto numerosi premi per le sue partiture originali a teatro e in “Ladri di Biciclette” le sue musiche hanno coinvolto il pubblico riuscendo a trasmettere quel senso di urgenza e angoscia provato dal protagonista del film.

La partitura, seppur basata sulle musiche originali di Alessandro Cicognini, si arricchisce così di note ancora più drammatiche ispirate all’esperienza personale della compositrice a Nairobi. La proiezione si è tenuta il 26 e il 27 gennaio presso il Performance Works Theatre in Granville Island a Vancouver, registrando il “tutto esaurito” in entrambe le date.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome