Niente derby per l'Inter, a sfidare il Milan in semifinale di Coppa Italia sarà la Lazio, che elimina i nerazzurri dopo i calci di rigore. Dopo l'1-1 dei supplementari a San Siro, pesano come macigni gli errori di Lautaro e Nainggolan, che spianano la strada ai biancocelesti.

Partita povera di grossi spunti. Meglio la Lazio nel primo tempo, con l'Inter che ha difficoltà a creare gioco: Handanovic salva i nerazzurri in più circostanze. Nella ripresa, invece, chance clamorose su entrambi i fronti.

A 5' dal termine è Caicedo, in campo da pochi minuti, a divorarsi il gol del vantaggio per la Lazio. Poi è Lautaro nel recupero, a porta vuota, a spedire incredibilmente oltre la traversa. Sempre nel recupero espulso Inzaghi per proteste.

Si va ai supplementari e a sbloccare il risultato, al 3' del secondo tempo, è un destro sporco di Immobile dopo un prolungato scambio con Caicedo. Finita? No perché a tempo scaduto un contatto tra Milinkovic-Savic e D'Ambrosio vale il rigore (dopo consulto Var): dal dischetto Icardi non sbaglia e porta il match ai tiri dal dischetto.

Lazio inviperita: Radu espulso per proteste. Lautaro e Durmisi sbagliano al secondo giro, con Strakosha e Handanovic che si esaltano. Poi è Nainggolan, al quinto rigore, a sparare alle stelle. La grande chance capita tra i piedi di Lucas Leiva, che non sbaglia. Lazio in semifinale, ennesima delusione per l'Inter.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome