Addio disgelo, si torna alla pericolosa contrapposizione tra superpotenze: da un lato gli Stati Uniti, dall'altro la Russia, entrambe con i loro arsenali nucleari. In mezzo, il resto dei paesi mondiali.

Dopo dure accuse a Mosca di averlo violato per anni, Donald Trump ha sospeso ufficialmente lo storico trattato Usa-Russia sui missili nucleari a medio raggio, firmato nel 1987 da Reagan e Gorbaciov. 

Il presidente nordamericano ha confidato di sperare in un nuovo accordo che coinvolga più paesi, in particolare la Cina, sempre più presente nei grandi scenari di politica internazionale. Nel frattempo, però, via a tutti i freni nella corsa ad armamenti sempre più letali.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome