La questione Tav continua a dividere Movimento 5 stelle e Lega. Matteo Salvini, da Terni, fa sapere di essere a conoscenza dei risultati dell’analisi costi-benefici consegnata ieri dal ministero delle Infrastrutture alla Francia: “Io, da vicepresidente del Consiglio che rappresenta gli italiani non ho l'esame costi-benefici della Tav ma pare che ce l'abbiano a Parigi. Non ne so nulla, non ho visto nemmeno una pagina. Questo è abbastanza bizzarro…”.

DI MAIO: “SALVINI STIA TRANQUILLO…”

Immediata la replica di Luigi Di Maio: “Salvini stia tranquillo, neanche io ho letto l'analisi costi-benefici. Però io, quando mi sveglio, penso al fatto che da Roma a Pescara ci vogliono 7 ore in treno, non mi sveglio pensando a un buco per collegare Torino-Lione. Non mi sveglio pensando a come collegare meglio italiani francesi, ma a come collegare meglio italiani e italiani”.

PRIMA L'EUROPA

A far indispettire Salvini, probabilmente, anche il fatto che - dopo la Francia - il documento è stato trasmesso agli esperti della Commissione Ue. La diffusione integrale dei risultati agli italiani, come reso noto dal Mit in una nota ufficiale, soltanto "entro la prossima settimana". Dopo tutti gli altri.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome