L'ambasciatore Massari

“Un risultato di valore strategico”. Così l’ambasciatore a Baku Augusto Massari ha definito l’assegnazione a un consorzio guidato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo italiano di un importante progetto di gemellaggio (“Twinning”) con il Ministero dell’Agricoltura azerbaigiano. Il programma,  sarà interamente sostenuto da fondi dell’Unione europea.

All’interno del progetto, che partirà in primavera, è prevista la presenza per due anni di un esperto italiano proveniente della Regione Umbria in Azerbaigian, all’interno del ministero locale.

Il progetto che vede anche la partecipazione delle agenzie governative di Polonia e Lituania, vuole rafforzare la capacità del Ministero dell’Agricoltura di riformare e migliorare il sistema di sussidi statali al settore agricolo. Altri aspetti riguardano lo sviluppo rurale e l’allineamento delle politiche pubbliche azerbaigiane alle migliori pratiche europee. Da parte italiana, verranno sfruttate le competenze di MIPAAFT, AGEA (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura) e del sistema regionale.

Secondo l’Ambasciatore Massari questo successo “ci consentirà di ampliare i privilegiati rapporti tra Italia e Azerbaigian in un settore che Baku considera prioritario al fine di diversificare la propria economia”. “Vediamo questo progetto -  ha aggiunto l’Ambasciatore -  anche come una leva per le nostre imprese che potranno trovare nuovi spazi di collaborazione con una realtà in crescita come quella dell’agricoltura in Azerbaigian”.

L’assegnazione appare una conferma di una stagione positiva per i rapporti italo-azerbaigiani, culminati nella visita di Stato del Presidente Mattarella nel Paese, nel luglio scorso. Rappresenta inoltre una conferma dell’impegno della Farnesina a intensificare la partecipazione italiana agli strumenti europei di internazionalizzazione e proiezione strategica e a tessere una solida rete di relazioni con le amministrazioni pubbliche di Paesi partner.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome