Lunedì 25 febbraio alle 18 nella Sala Fanfani dell'IILA in via Giovanni Paisiello a Roma, sotto la supervisione dell'ambasciata dell'Uruguay in Italia, avrà luogo la presentazione del libro “Lascia fare a me”, dello scrittore uruguaiano Mario Levrero.

Mario Levrero è uno scrittore di culto e un punto di riferimento per la nuova narrativa latinoamericana.

"Lascia fare a me"
Uno scrittore senza talento né denaro riceve un incarico particolare dal suo editore: scoprire chi è e dove vive l’autore di un manoscritto rivoluzionario arrivato mesi prima in redazione. Non ci sono indizi, nessun mittente sulla busta e il testo è firmato con uno pseudonimo. L’unica traccia è il timbro dell’ufficio postale. Il plico è stato spedito da Penuria, un paesino dell’entroterra uruguayano. Se riuscirà nell’impresa l’editore pubblicherà il suo nuovo romanzo pagandogli anche un lauto anticipo. Lo scrittore accetta l’incarico e il giorno seguente, indossati i panni del detective dilettante, inizia l’indagine recandosi in corriera prima a Penuria, poi a Miseria, a Disgrazia e infine a Lamenti. Tra incontri surreali – una prostituta, una vecchia maestra in pensione, un giornalista di provincia e un nemico d’infanzia – e dialoghi umoristici all’altezza del miglior Woody Allen l’indagine procede in modo tortuoso e, solo grazie all’aiuto di una inaspettata compagna di viaggio, l’improvvisato detective riuscirà a scoprire l’identità del misterioso scrittore.

L'autore
Mario Levrero (Montevideo 1940 - 2004) è autore di numerosi racconti, saggi e una decina di romanzi di cui due, Il romanzo luminoso (Calabuig, 2014) e Nick Carter si diverte mentre il lettore viene assassinato e io agonizzo(Calabuig, 2016) già tradotti in italiano. Scrittore di culto e punto di riferimento per molti autori latinoamericani contemporanei era un grande appassionato di ipnosi, telepatia, computer, letteratura poliziesca e cultura pop. Nella sua vita ha esercitato i mestieri più disparati tra i quali il fotografo, il libraio, il direttore di riviste di enigmistica e l’autore di videogiochi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome