La Russia accusa gli Stati Uniti di servirsi degli aiuti umanitari che dovrebbero essere portati in Venezuela come "pretesto per un'azione militare" volta a rovesciare il governo del presidente Nicolas Maduro. "Una provocazione di dimensioni pericolose ispirata e organizzata da Washington, per attraversare il confine venezuelano con il cosiddetto convoglio umanitario è prevista per il 23 febbraio", ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova durante un briefing, stimando che questo crei "un comodo pretesto per l'azione militare".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome