L'Italia non è più il paese al mondo dove si vive meglio. Lo sostiene Bloomberg, che nel suo report biennale su salute e benessere, per la prima volta, colloca la Spagna in cima alla lista. L'Italia deve accontentarsi della seconda posizione, ma poco male: c'è chi è messo decisamente peggio.

Il ranking riguarda le prime 160 economie mondiali ed è stilato prendendo in considerazione alcuni fattori come la qualità del cibo, le abitudini alimentari, l'aspettativa di vita e le condizioni del sistema sanitario nazionale, ma anche i rischi legati all'obesità al fumo o all'inquinamento di acqua e aria.

In prima posizione - appunto - la Spagna, capace di fare sei passi in avanti rispetto al settimo posto del 2017. Motivo? Una migliore percezione della qualità della vita, dovuta al miglioramento di tutti i fattori indicati in precedenza. Dietro l'Italia c'è l'Islanda, quindi al quarto posto il Giappone. Delusione Francia, fuori dalla top ten e costretta ad accontentarsi del 12mo posto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome