Carriera finita per Andrea Orlandi, calciatore 34enne di nazionalità spagnola in forza alla Virtus Entella, capolista in serie C. Il motivo? Serio, gravissimo: problemi al cuore. È stato lo stesso club ligure a ordinare nuovi esami strumentali dopo le prime avvisaglie, salvando probabilmente la vita al calciatore.

Orlandi era stato ingaggiato a gennaio dai liguri, che lo avevano prelevato dal club indiano del Chennaiyin. In precedenza Orlandi era cresciuto nell'Alaves, aveva vestito la maglia del Barcellona B, quindi aveva giocato tra le fila dello Swansea, del Brighton e del Blackpool prima di alcune esperienze in Grecia e a Cipro. Nel 2017 aveva giocato nel Novara. 

Nessuno si era accorto delle anomalie cardiache del calciatore prima dell'Entella. "Per noi è da sempre prioritaria la salute dei calciatori e anche in questo caso - dichiara il presidente Gozzi - abbiamo voluto compiere una serie di accertamenti supplementari che hanno evidenziato questa patologia, salvando probabilmente la vita al calciatore. In queste settimane abbiamo conosciuto Andrea, una persona perbene, equilibrata, matura che ha saputo reagire alla notizia con grande carattere e forza di volontà. Gli auguriamo di iniziare una seconda vita e ottenere nuovi grandi successi. All’Entella, se lo vorrà, troverà sempre il sostegno che merita”.

Quindi le parole dello stesso Orlandi: "Vorrei ringraziare la società e tutti coloro che fanno parte di questa bellissima famiglia. In questi pochi giorni a Chiavari ho trovato gente stupenda con una sensibilità fuori dal comune”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome