De Gregori

Continua a far discutere la proposta della Lega di destinare per legge un terzo della programmazione delle radio alla musica italiana. Se Mogol ha dato parere positivo all’iniziativa, non è affatto dello stesso avviso Francesco De Gregori.

Il cantautore romano boccia senza mezzi termini l’idea del Carroccio: “Mi sembra una stronzata. Non so cosa sarebbe stata la mia vita da musicista se non avessi potuto ascoltare fin da piccolo tutte le canzoni straniere che ho sentito”.

“Piuttosto – conclude De Gregori - le radio non mi passano, come non passano tanta gente come me. Ecco, bisognerebbe interrogarsi su questo".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome