La compagnia produttrice di armi brasiliana Taurus ha annunciato la firma di un patto con le autorità Usa per porre fine a una causa nata a seguito della denuncia di alcuni clienti che avevano riscontrato difetti di fabbricazione delle armi della società brasiliana. A gennaio la società e le autorità giudiziarie avevano concordato il pagamento di un salato importo stimato tra i 7,1 e 7,9 milioni di dollari come risarcimento, relativo a costi, danni e spese legali dei querelanti, che cita "presunti difetti" presentati da alcuni modelli di revolver prodotti dalla società Rossi statunitense della Taurus. L'accordo finale deve ancora essere ratificato dalle autorità giudiziarie Usa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome