Una lettera al ministro dell’Interno Matteo Salvini per “chiedere di autorizzare la consultazione popolare sulla Tav in concomitanza con le elezioni europee e regionali del 26 maggio”. Il governatore Sergio Chiamparino punta sul referendum, ritenuto “strumento di voto certo e trasparente”.

Il numero uno della Regione ha dichiarato che “la maggior parte dei piemontesi è favorevole alla Torino-Lione” e quindi il referendum “può servire al Governo per prendere una decisione”.

Inoltre esprime preoccupazione per “la situazione di incertezza” e per gli “effetti negativi immediati sul territorio, a causa della mancata attivazione dei cantieri”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome