Vienna

Oltre 150 operatori austriaci dell’agroalimentare e della ristorazione hanno partecipato all’evento 'Gourmet Sueditalien', organizzato dall'ICE Agenzia di Vienna, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia, per sostenere ed incrementare la presenza sul mercato austriaco di aziende del Mezzogiorno.

Il Workshop ospitato a Palazzo Metternich faceva parte del Piano Export Sud, un programma pluriennale di promozione e formazione - sostenuto da finanziamenti europei - rivolto alle realtà produttive e imprenditoriali del Sud per trasformare aziende 'potenzialmente esportatrici' in 'esportatori abituali' e incrementare la quota dell'export nazionale ascrivibile alle Regioni dell'Italia meridionale.

Trentasette aziende provenienti da Campania, Calabria, Basilicata, Sicilia, Sardegna, Puglia e Abruzzo, hanno potuto così promuovere i loro prodotti in Austria e avviare contatti per possibili rapporti di collaborazione commerciale.

Il comparto alimentare costituisce uno dei settori trainanti dell'economia austriaca e vede l'Italia quale secondo partner commerciale, sia nella graduatoria dei Paesi importatori che in quella dei Paesi esportatori, alle spalle della Germania.

In particolare, i prodotti agro-alimentari rappresentano quasi il 12% delle importazioni austriache dall'Italia: una tendenza in costante crescita, che conferma il pieno apprezzamento dei consumatori austriaci per uno dei tradizionali punti di forza del Made in Italy.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome