"Debito a nuovi massimi ed ennesima fuga di capitali dall'estero. Avanti di questo passo e la possibilità di avere un rating di livello 'spazzatura' si fa sempre più concreta". Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile della politica economica di Forza Italia dopo i dati sul debito record comunicati dalla Banca d'Italia "Via Nazionale ha fatto anche sapere che nel mese di dicembre, gli investitori stranieri hanno tagliato l'esposizione verso i titoli di Stato italiani, per effetto delle tensioni sulla manovra economica esplose nel corso delle trattative tra Bruxelles e il Governo. "Più esattamente, le partecipazioni detenute dagli investitori stranieri nel debito pubblico italiano si sono attestate a dicembre a 634,39 miliardi, in calo rispetto ai 647,16 di novembre" sottolinea Brunetta che evidenzia i calcoli effettuati dall'agenzia Reuters secondo i quali "gli stranieri, a dicembre, hanno detenuto una quota di titoli sovrani italiani pari al 32,3%, inclusi sia gli acquisti effettuati dalla Banca Centrale Europea nell'ambito del suo programma di Quantitative easing, sia le partecipazioni straniere detenute dai residenti italiani".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome