Un giornalista polacco del quotidiano "Gazeta Wyborcza" è stato picchiato dalla polizia venezuelana ieri sera a Caracas. Lo denuncia il Sindacato nazionale dei lavoratori della stampa venezuelana (Sntp), che ha pubblicato sul suo account Twitter una foto di Tomasz Surdel, questo il nome del giornalista, con evidenti segni di percosse. "Questo 14 marzo il giornalista polacco Tomasz Surdel del quotidiano Gazeta Wyborcza è stato arrestato e picchiato da membri della polizia nazionale bolivariana", ha denunciato il sindacato.

Nei giorni scorsi il sindacato aveva denunciato l'arresto di un altro giornalista, Luis Carlos Diaz, giornalista e attivista dei diritti umani ispano-venezuelano, alla cui salute si era interessata anche l'Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Michelle Bachelet. Il giornalista, che lavora per la testata "Union Radio", è stato rilasciato martedì sera, un giorno dopo il suo arresto. Imputato del reato di "istigazione a delinquere", Diaz è stato rilasciato con diverse condizioni: dovrà presentarsi alle autorità giudiziarie ogni 8 giorni, non potrà lasciare il paese senza autorizzazione e non potrà rilasciare dichiarazioni alla stampa riguardanti il suo caso. Il giornalista potrà però continuare a disporre dei suoi profili sulle piattaforme sociali.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome