Profumo di Dolce Vita e amatriciana. La bellezza sfacciata dei cuochi Davide ed Alessandro i figli di Gio’s che, camicia bianca, bretelle e coppola servono i clienti in puro stile italico. Sentirsi nel Belpaese senza spostarsi da Bruxelles. Assaporare i profumi e inebriarsi degli odori forti dell’amatriciana o della Carbonara mentre si è serviti da uno chef con coppola che sembra uscito da un film di Fellini. Gio’s Strada ètutto questo. Un padre coraggioso, Giuseppe Daidone che lascia l’Italia e che insieme ai due figli si inventa un modo tutto suo di vendere pasta e panini.

Piatti gustosi, un foodtruck che è un Ape modificata e stile da vendere. Una ricetta vincente che non è solo marketing di un'immagine piacevole e molto italiana, ma anche e sopratutto qualità del cibo offerto. Gustosi gnocchi avvolti in una salsa profumata, rucola pomodori e mozzarella, polpette dal sapore antico servite in un panino croccante fatto in casa e ancora fusione di Burratina accompagnata da pomodori freschi e speck tradizionale italiano. Pasta fresca in tutte le forme con un ampia scelta di deliziose salse o uno spritz rinfrescante. Tutto questo servito in un foodtruck lungo poco piu di 3 metri! Difficile non riuscire con una combinazione del genere.

Giuseppe Daidone ha creduto fin dall’inizio nel suo progetto. Non ha avuto esitazioni e con fantasia e buon gusto ha portato a Bruxelles i sapori autentici dell'Italia e lo spirito della "Dolce Vita" . In qualsiasi luogo e per qualsiasi evento. Che sia un Festival o un matrimonio Gio’s Strada e il suo piccolo esercito di scooter originali Piaggio APE fanno il pieno di pasta, pane e polpette e partono. Lontani ma non troppo dall’Italia è lo slogan di Giuseppe, Davide e d Alessandro. Innamorata della buona cucina e dello stile di vita italiano, la famiglia Daidone ha intrapreso questo progetto di street food elegante reinvetandosi completamente. L'obiettivo del progetto di Giuseppe è portare a tutti i grandi eventi l'autentica cucina italiana confezionata in modo tradizionale. Il loro punto di forza è certamente la scelta dei prodotti più freschi e di qualità, ricette antiche e vincenti, e tanta originalità.

Nei paesi nel Nord Europa, la cucina italiana è molto apprezzata e soprattutto molto popolare. Dunque è necessario reinventarsi per proporre ricette vincenti e storie di successo. Giuseppe e i suoi figli l’hanno capito bene e senza esitazione si sono immersi nella realtà belga proponedo il loro modo originale di fare cucina. Ed ecco che ad ogni manifestazione o festival della capitale europea, mischiati tra i carretti tipici di frittes e zuppe di escorgot sulle note di "Tu vuò fa l’americano di Carosone, le sagome di Davide e Alessandro si agitano frenetiche per servire pasta e panini. É l’altra Italia…quella del genio e della fantasia che ancora una volta stravince.

Margareth Porpiglia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome