Milioni di giovani e cittadini per la prima volta si sono riversati in più di 2.000 piazze di 123 Paesi per il 'Global Strike For Future'. Una marea che ha invaso anche l'Italia, prima Nazione al mondo per numero di adesioni con 235 città coinvolte da nord a Sud della Penisola.

"Il movimento era già lì, io ho solo mostrato come potessimo far sentire la nostra voce". Così, intervistata dai giornalisti mentre protesta con gli altri studenti svedesi di fronte al Parlamento di Stoccolma, Greta Thunberg parla del suo ruolo per il movimento che porta in piazza i giovani in "2052 località in 123 Paesi di tutti i continenti, compreso l'Antartide" come ha scritto la 16enne attivista svedese su Twitter.

Dicendosi "molto emozionata" per la giornata, Greta ha avuto parole dure per i leader del mondo della politica e della finanza che ha incontrato a Davos. "Non stanno scalfendo neanche la superficie del problema, non so quello che stanno facendo, stanno sprecando tempo - ha detto - l'inizio sarebbe iniziare a dire le cose come stanno e quello che deve essere fatto, quanto le emissioni devono essere ridotte". Alla domanda se anche gli adulti oggi devono scioperare, Greta ha risposto: "Dipende da loro, se vogliono che i loro figli abbiano un futuro".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome