Prima l’ha aggredita, poi ha cercato addirittura di investirla con l’auto. Il motivo? Il desiderio di sua figlia 20enne di vivere all’italiana, o comunque “all’occidentale”. Un uomo di 50 anni di origine marocchina e residente a Livorno Ferraris, in provincia di Vercelli, è stato arrestato ai carabinieri.

Le accuse notificate nei suoi confronti sono terribili: tentato omicidio e maltrattamenti. Delle vere e proprie vessazioni quelle perpetrate nei confronti della figlia, molto conosciuta nel suo paese e atleta della locale formazione di basket. Una ragazza che, disobbedendo al padre, non ha mai messo il velo.

L’ultimo episodio, dalle conseguenze potenzialmente tragiche e che ha portato all’arresto del 50enne, poche ore fa. L’uomo ha messo in moto la sua autovettura e ha cercato di investire la ragazza, colpendola solo di striscio. La prognosi dell’ospedale: pochi giorni. Ci vorrà molto di più, però, per rimarginare la ferita del tentato omicidio da parte del suo genitore.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome