Basilicata al voto, vince il centrodestra (foto Agr Basilicata)

Elezioni regionali in Basilicata: il centrodestra canta vittoria. Con il 75% delle sezioni già scrutinate, l'ex generale della guardia di Finanza Vito Bardi (candidato da Forza Italia) ottiene il 42,47% dei consensi e si avvia verso la presidenza della Regione. Un risultato storico per l'ex Casa delle Libertà che espugna una roccaforte del centrosinistra, finora - da 24 anni - mai messa in discussione.

LA LEGA DI SALVINI OK ANCHE AL SUD
Bene la Lega di Matteo Salvini che raggiunge il 19% segno che nel suo nuovo progetto nazionale il Carroccio inizia ad affermarsi anche al Sud. Distaccato Carlo Trerotola, il candidato del centrosinistra, fermo al 32,99%, lontano quasi 10 punti dal leader del Centrodestra. Seguono Antonio Mattia al 20,39% per il M5S, che resta comunque il primo partito della regione, e Valerio Tramutoli (Basilicata Possibile) al 4,17%.

BENE LA COALIZIONE DI CENTRODESTRA
Bene dunque la coalizione di centrodestra con Lega, Forza Italia (9,15%) e Fratelli d'Italia (5,82%) che riscuote successi a livello amministrativo nonostante i rispettivi leader siano divisi dal governo gialloverde. Esperienza quest'ultima che evidentemente sembra pesare sui 5 Stelle che perdono quasi 20 punti percentuali rispetto alle politiche di un anno fa quando veleggiavano intorno al 44%. In ogni caso per il partito di Luigi Di Maio sono comunque 12 punti in più rispetto alle regionali del 2013.

DI MAIO: "ORA NON MOLLARE"
"Questo è il momento di non mollare, questo è il momento di fare ancora di più. Questo è il momento di combattere e, come sempre, il M5S andrà più forte di prima" ha commentato il vicepremier e ministro Luigi Di Maio, in una diretta Facebook.

"ABBIAMO SCRITTO LA STORIA"
"La Basilicata è pronta per il cambiamento, abbiamo scritto la storia. Dopo tanti anni di governo di centrosinistra, il centrodestra ha scelto la via del riscatto per questa terra" ha detto, a caldo, il neogovernatore Bardi, dicendosi "emozionato" per il risultato ottenuto. "Nella mia agenda al primo posto ci sarà il lavoro", ha proseguito.

"FAREMO OPPOSIZIONE COSTRUTTIVA"
"Ho fatto al generale Bardi le congratulazioni e gli auguri di buon lavoro: faremo sicuramente un'opposizione dura, di controllo, di verifiche, ma un'opposizione costruttiva" ha invece detto il candidato governatore del centrosinistra, Carlo Trerotola.

NUOVA SCONFITTA PER IL PD
Dal voto in Basilicata emerge intanto una nuova sconfitta per il Pd del neo segretario Nicola Zingaretti, che si ferma intorno al 9% perdendo 13 punti rispetto alle regionali del 2013. L'affluenza è del 53,58%, 6 punti in più del 47,60% del 2013 (quando si votava in due giorni).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome