Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Enzo Moavero Milanesi, appreso che ieri, 2 aprile, alla parlamentare venezuelana Mariela Magallanes, cittadina anche italiana, è stato sequestrato il passaporto e impedita la partenza dall’aeroporto di Caracas, dopo essere stata posta in stato di fermo, esprime la più viva preoccupazione e la ferma condanna per questa palese violazione dell’immunità parlamentare.

"La Farnesina - si legge in una nota diffusa dal ministero - si aspetta che la libertà di movimento della signora Magallanes, alla quale è stato imposto il divieto d’uscita dal Paese, venga immediatamente assicurata, e che sia garantito il pieno rispetto dei diritti di tutti i membri dell’Assemblea Nazionale del Venezuela. Episodi come questo non contribuiscono affatto al superamento delle forti contrapposizioni interne, necessario per favorire, nei tempi più spediti, la soluzione pacifica, democratica e inclusiva, come auspicato dall’Italia, dall’Unione Europea e dal Gruppo internazionale di contatto".

Proprio in riferimento al ritiro del passaporto alla parlamentare Magallaes, l’ambasciatore del Venezuela a Roma Isaias Rodriguez è stato convocato in Farnesina, al fine di avere ogni spiegazione al riguardo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome