Continua a sorprendere l’operato dell’Ambasciata italiana in Uruguay. Incredibilmente, nel suo sito web viene omessa un’informazione di vitale importanza che in queste settimane sta preoccupando migliaia di pensionati.

Delle pensioni e del certificato in vita, alla data del 3 aprile, non se ne vede alcuna traccia nelle sezione notizie della home page. Facendo un rapido giro per le sedi sudamericane si resta increduli: Buenos Aires, Cordoba, Rosario, Mendoza, Bahía Blanca, La Plata, Caracas, San Paolo, Rio de Janeiro, Belo Horizonte, Santiago del Cile, Asuncion, La Paz, Bogotá, Lima.

Quasi tutte le sedi, in un modo o nell’altro, si preoccupano di informare i pensionati con i comunicati e i video trasmessi dall’Inps. A Montevideo invece regna il silenzio più assoluto. Negligenza accentuata nella "Guida Paese" ancora piena di inesattezze… Ma forse viste le belle giornate i responsabili sono al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome