Da New York fino a un piccolo splendido borgo dell'Italia. 'Intonaci' è un progetto nato nella Marsica nel 2016 su iniziativa della Pro Loco di Tufo, frazione di Carsoli, in provincia de l'Aquila, appena 300 abitanti, diviso a sua volta in tre ulteriori frazioni, Tufo Alto, Tufo Basso e Valletta.

L'idea è nata con lo scopo di "riscoprire la bellezza negli angoli nascosti del proprio territorio, scavando nella storia e nei ricordi della comunità per riportarli alla luce attraverso immagini e colori visibili a tutti". Una operazione che è stata portata avanti grazie al grande lavoro del gruppo degli 'Artisti della Valle del Cavaliere' che operano proprio in questa parte dell'Italia, una regione che si trova a cavallo tra il Lazio e l'Abruzzo, che comprende tanti piccoli splendidi comuni come Tufo.

Con 'Intonaci' Tufo è diventata in questi anni non solo meta di artisti, che hanno lasciato le loro impronte sulle case, gli edifici storici della frazione, ma è anche diventata conosciuta, prima in Italia, con giovani artisti di Sassari e Firenze che sono arrivati in Abruzzo, e adesso anche fuori dai confini nazionali, negli Stati Uniti. Infatti attraverso la State University of New York (SUNY) della quale a sua volta fa parte l'Old Westbury Long Island, quest'ultimo istituto ha lanciato la proposta ai propri studenti per un viaggio a Tufo la prossima estate.

Un progetto al di là dell'Oceano Atlantico che è stato curato in particolar modo dalla professoressa Jacqueline Riito, di famiglia italiana, che ha messo in contatto il college dove insegna con i promotori di 'Intonaci' e tutti gli artisti della Valle del Cavaliere. La partenrship tra New York e Tufo, prevede per quegli studenti che aderiranno all'iniziativa, diverse attività a carattere artistico, con laboratori di ceramica, pittura, tutti finalizzati, come è successo finora, ad arricchire il borgo, a dargli una impronta che rimarrà per sempre. Oltre ai laboratori, per gli ospiti statunitensi, sono previsti anche seminari per far conoscere la storia, le tradizioni, le usanze di questa parte dell'Italia, oltre a visite culturali in un territorio che può offrire esperienze uniche e indimenticabili.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome