(Depositphotos)

Almeno cinque i morti, ma le vittime potrebbero essere di più, per la violenta scossa di terremoto di magnitudo 6.1 registrata oggi alle 17.11 ore locali (ore 11.17 in Italia) nelle nella regione nord delle Filippine. L'epicentro è stato individuato a circa 80 chilometri a nordovest dalla capitale Manila, alla profondità di 20 chilometri.

CORPI TROVATI SOTTO LE MACERIE
I corpi senza vita di tre persone, secondo quanto reso noto dalle autorità locali alla televisione Abs-Cbn, sono stati ritrovati sotto le macerie di un edificio crollato nella città di Porac; nel crollo di una casa a Lubao hanno perso la vita una nonna ed il suo nipotino. Il sisma ha provocato diverse interruzioni di corrente e la sospensione di decine di voli dal Manila International Airport. Sembra escluso, al momento, dalle autorità filippine il rischio tsunami.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome