Matteo salvini (foto depositphotos)

La Procura di Salerno apre un'inchiesta per lo striscione d'odio anti-Salvini esposto sul balcone di una palazzina il 7 maggio scorso, a pochi metri di distanza da piazza Portanova, location che ha ospitato il comizio del ministro dell'Interno. La Digos sta indagando per turbativa elettorale.

Nel mirino delle autorità due giovani che avrebbero chiesto alla proprietaria dell'abitazione di appendere lo striscione. "Questa Lega e' una vergogna" il testo su sfondo rosso, quasi a citare un passo del famoso brano "O' Scarrafone" di Pino Daniele.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome