Foto Depositphotos

Una conferenza per affrontare il tema delle espressioni dell'arte barocca in America Latina, così peculiare, differente, creativa ed espressiva rispetto alle contemporanee manifestazioni artistiche del genere nel Vecchio Continente.

L'appuntamento è fissato per mercoledì 22 maggio a Napoli, a partire dalle 9.30, presso Palazzo du Mesnil, sede dell'Università "L'Orientale", per un convegno organizzato dallo stesso ateneo, dal Cesal (Centro di Studi sull’America Latina) e dall'IILA, l’Organizzazione Internazionale Italo-Latino Americana. Il titolo della conferenza: "Tracce del Barocco. Decostruire la modernità: prospettive dall'America Latina".

Due le fasi del convegno. In mattinata si affronterà il tema delle narrative neobarocche novecentesche, nel pomeriggio si affronteranno altri aspetti. Nel corso del mattino sono previsti interventi dei professori Edoardo Balletta (Università di Bologna), Ana María Gonzalez Luna (Università di Milano Bicocca), Paola Laura Gorla e Andrea Pezzè (Università di Napoli L’Orientale) e dello scrittore argentino Carlos Gamerro.

Nel pomeriggio, dopo l'introduzione della segretaria culturale IILA Rosa Jijon, seguiranno gli interventi di José de Nordenflycht Concha (Universidad de Playa Ancha, Cile), Maria Teresa Jaquinta (Liaison Officier per la Cooperazione con l’Italia, ICCROM) e Cecilia Santinelli (IILA).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome