Foto Depositphotos

Un video compromettente, una vera e propria trappola con tanto di adescatrice e complici, ha provocato una vera e propria bufera nelle alte sfere del governo austriaco. Protagonista il vicecancelliere Hans Christian Strache, leader nazionalista del Partito della Libertà anti-europeo e anti-migranti, che dopo la diffusione delle immagini ha rassegnato le dimissioni.

Ma cosa è rappresentato nel video? Semplicemente, l'incontro avvenuto a Ibiza tra il vicecancelliere d'Austria e la sedicente nipote di un oligarca russo, pronta a investire ben 250 milioni di euro per acquisire il controllo della stampa nel paese. Nel corso del summit, tra l'altro, il politico ha lodato il leader ungherese Orban per la sua abilità nel guidare i giornalisti.

A nulla sono valse le scuse pubbliche di Strache, che ha ammesso l'errore. Dopo un incontro con il cancelliere Kurz, che ha escluso in modo categorico di poter continuare a lavorare in collaborazione con lui, Strache ha comunicato in diretta le sue dimissioni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome