(Depositphotos)

Sparatoria in un bar di Belem, nel nord del Brasile settentrionale: undici persone hanno perso la vita. In quel momento, come ha reso noto il ministero di Pubblica Sicurezza (Segup) dello stato amazzonico di Para, di cui Belem è capitale, nel locale era in corso una festa. Quasi tutte le vittime, tra cui sei donne (tra loro anche la proprietaria del bar) e cinque uomini sono state uccise con colpi di pistola alla testa.

IL COMMANDO KILLER
Il raid è stato sferrato da un commando composto da sette uomini armati, arrivati sul posto con motociclette e tre auto. Il bar in cui si è consumata la mattanza è dislocato in un'area densamente popolata di Belem, dove gli agenti federali sono arrivati lo scorso marzo per cercare di fermare il vertiginoso aumento del crimine: Para, secondo i dati del Forum delle ONG 2017 Pubblica sicurezza, è l'ottavo stato più violento del Brasile, con un tasso del 53,4 omicidi per 100.000 abitanti, al di sopra del tasso nazionale di 30,8).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome