Nonostante il 'no' ribadito fortemente dal Viminale, i 47 clandestini a bordo della Sea Watch 3 sono stati fatti sbarcare domenica sera al porto di Lampedusa dopo che il procuratore di Agrigento aveva disposto il sequestro dell'imbarcazione.

Lo sbarco, autorizzato dal procuratore aggiunto Luigi Patronaggio, è "un segnale pericoloso", afferma il vicepremier. "Altri scafisti sono incoraggiati dal cedimento delle istituzioni". "Può essere accusato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina chiunque agevoli lo sbarco di immigrati irregolari portati su una nave fuori legge: chi ha sbagliato dovrà vedersela con la legge", ha spiegato Salvini.

La Procura di Agrigento ha già iscritto sul registro degli indagati, con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, il comandante della nave, Arturo Centore.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome