Esibizioni culturali, spettacoli musicali ed artistici, tra cui quelle del Gruppo Sbandieratori di San Sepolcro, oltre alle degustazioni della varia offerta gastronomica italiana, hanno arricchito la quarta edizione del Darwin Italian Festival che ha richiamato oltre 30.000 persone in Australia.

Sul palco del Festival, nel Civic Park della capitale del Territorio del Nord australiano, si sono alternate le principali autorità del Territorio, l’Administrator Vicky O’Halloran, il Primo Ministro Michael Gunner, il Sindaco di Darwin Kon Vatskalis. Anche il Consolato d’Italia a Brisbane è stato presente con un suo stand insieme al Comites per le informazioni ai connazionali e ai nuovi arrivati. Negli interventi è stato sottolineato il ruolo fondamentale della comunità italiana per lo sviluppo di Darwin e della regione rinnovando il sostegno ad un Festival che, realizzato ogni due anni, è divenuto uno dei principali eventi culturali locali.

Per il console Salvatore Napolitano è stato l’occasione per “conoscere una realtà molto interessante e dinamica, in cui la presenza dell’Italia è forte ed apprezzata, arricchita da una componente storica della comunità italiana ben inserita nel tessuto sociale e produttivo e da un’immigrazione giovane più recente molto qualificata attratta dalle nuove opportunità”. Il Console ha anche ricordato la presenza di lunga data nel Territorio del Nord di ENI che è di recente entrata anche nel mercato delle rinnovabili aggiudicandosi la costruzione di una centrale fotovoltaica che, una volta ultimata, sarà la più grande del Paese.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome