I 100 anni della presenza Fiat in Argentina sono stati festeggiati ieri sera, a Buenos Aires, con un grande evento, con oltre 400 invitati, svoltosi nel complesso fieristico La Rural. Alla celebrazione ha partecipato il Presidente della Repubblica Argentina, Mauricio Macri,  che è stato accolto dal Presidente di Fiat Chrysler Automobiles, John Elkann, e dall’Amministratore Delegato, Mike Manley.

Elkann, in particolare, ha riaffermato l’impegno di FCA “per continuare a scrivere la storia futura insieme all’Argentina”.  “Grazie alla sua gente e al suo potenziale – ha aggiunto il Presidente di FCA -  questo Paese ha tutte le carte per superare i problemi della situazione attuale. Il legame che sentiamo con l’Argentina è senza dubbio speciale. Viviamo assieme sfide e successi, periodi fiorenti e quelli difficili ed anche quelli dei cambiamenti. L’eredità di cui siamo testimoni – ha precisato - non è riferita solo ad investimenti, formazione del personale o al contributo che abbiamo dato allo sviluppo industriale e tecnologico del Paese. Si tratta anche, e soprattutto, di una storia umana di decine di migliaia di argentini, molti dei quali discendenti dagli italiani, che hanno condiviso sogni e sfide ed è grazie a loro che si è costruita la grande famiglia Fiat in Argentina”.

In occasione dell’evento, a cui hanno partecipato, tra gli altri, anche Juan Schiaretti, Governatore della Provincia di Cordoba, luogo dove ha sede lo stabilimento produttivo di FCA, Giuseppe Manzo, Ambasciatore d’Italia in Argentina, Richard Palmer, Chief Financial Officer di FCA e Antonio Filosa, Chief Operating Officer della Regione LATAM di FCA, è stata mostrata, con vari modelli storici ed attuali, l’evoluzione della presenza Fiat in Argentina (prima solo commerciale e poi anche industriale) ed è stata svelata in anteprima la serie speciale della Fiat Cronos Centenario che si produrrà a Cordoba in soli 100 esclusivi esemplari. In mostra durante l'evento anche il concept del SUV Fiat Fastback.

 La prima vettura realizzata in Argentina, nel 1960, è stata la Fiat 600D, che ha simboleggiato la motorizzazione di massa degli argentini con quasi 300 mila vetture prodotte, ma tra i principali modelli vanno segnalati anche la Fiat 128 (255.110) e le varie versioni della Fiat 125 e della Fiat 147 con oltre 400 mila veicoli prodotti complessivamente. Il maggior volume produttivo l’ha tuttavia realizzato la famiglia Siena con oltre 550 mila vetture ma hanno avuto un ruolo da protagonista anche la Fiat Uno e la famiglia Palio. Ora il testimone è in mano alle Cronos con circa 70 mila veicoli prodotti in quasi due anni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome