Foto Depositphotos

Ventisette anni fa la strage di Capaci, ricordata a Palermo da una serie di toccanti celebrazioni nel nome e nella memoria di Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e degli uomini della scorta trucidati dalla mafia il 23 maggio 1992.

Numerose le commemorazioni in vari luoghi della città, mentre il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, originario proprio di Palermo, ha ricordato in un discorso come il sacrificio dell'alto magistrato "sia diventato motore di una riscossa di civiltà".

Il presidente del consiglio Giuseppe Conte è stato protagonista della cerimonia officiata all'interno del carcere dell'Ucciardone, dove ha promesso di fare terra bruciata attorno alla mafia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome