La seconda Edizione di “Fare Cinema” si è aperta all’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona il 21 maggio con l’intervento “Comporre per il cinema” tenuto dal musicista e compositore Pasquale Catalano, autore delle musiche e delle colonne sonore di film di successo, con numerose candidature ai Nastri d'Argento, ai David di Donatello, ai Globo d'Oro, e vincitore dei premi Golden Graal 2005, Ciak d'Oro 2014, Festival di Spello 2016.

Il 22 maggio c'è stato l’intervento “Quando il cinema incontra l’arte” a cura del regista Emanuele Imbucci che ha presentato la sua opera prima per il cinema, il documentario “Michelangelo – Infinito”, di cui è anche co-sceneggiatore, candidato a Miglior Documentario Eventi d'Arte ai Nastri d'Argento 2019, presentato in anteprima alla 12ª Festa del Cinema Italiano in Portogallo e riproposto per l’occasione per il pubblico dell’Istituto Italiano di Cultura.

Oggi, sabato, 25 maggio conclude l’iniziativa “Fare Cinema” a Lisbona, il workshop con dimostrazione pratica “Il character design nel cinema” a cura di Roberto Pastore, make-up e prosthetic designer di film di successo tra cui i più recenti "Il primo re" di Matteo Rovere (2019) e "Napoli Velata" di Ferzan Özptek (2017) e "Sulla mia pelle" di Alessio Cremonini (2018), grazie ai quali ha ricevuto le candidature ai David di Donatello.

Dopo l‘intervento, verrà proiettato il film “Napoli Velata” nel quale il pubblico potrà ammirare il trucco realizzato da Pastore nel film di Özptek, in particolare sugli attori protagonisti Alessandro Borghese e Giovanna Mezzogiorno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome