E’ ancora vivo il ricordo e soprattutto il dolore per la tragedia dell’Heysel. Sono trascorsi 34 anni da quel maledetto 29 maggio 1985, quando Juventus e Liverpool si contendevano la Coppa dei Campioni a Bruxelles. Poi l’inferno, e 39 vittime.

“Un pensiero indelebile, che ci accompagna tutto l’anno, ma che oggi, 29 maggio, si amplifica ancora di più. A 34 anni di distanza da una delle più orribili tragedie che abbiano mai colpito il mondo dello sport, la Juventus si stringe fortemente attorno alle famiglie delle 39 vittime innocenti di una follia senza spiegazioni – scrive il club bianconero sul sito ufficiale -. In quel maledetto 29 maggio 1985 l’attesa di un momento assoluto di festa sportiva, come la finale di Coppa dei Campioni tra i bianconeri e il Liverpool allo stadio Heysel di Bruxelles, si trasformò in un incubo che ha segnato per sempre la nostra storia e quella di 39 famiglie. A loro, in questo giorno di memoria, va il nostro più grande abbraccio. Perché da quel maledetto 29 maggio 1985 il ricordo delle 39 vittime dell’Heysel non ha mai smesso di vivere nei nostri cuori”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome