Sociale, salute, sport. Per un mare senza barriere: “Le Sirene di Ulisse”, il Trofeo Fondazione Terzo Pilastro - Internazionale 2019, da venerdì 14 a domenica 16 giugno. Da un’idea nata dai Reali Canottieri Reggia di Caserta, associazione presieduta da Roberta Reisino, il primo festival in dragon boat e regate di canottaggio tra Formia e Gaeta. Estate all’insegna del benessere con finalità nobili: si rema contro il tumore al seno, una lotta preventiva propiziata dalle “Donne in rosa”, che hanno saputo, con coraggio e determinazione, trasformare la loro malattia in un elemento di crescita personale e collettiva, con l'obiettivo manifesto di rompere l'isolamento e guardare con ottimismo al futuro.

Studi scientifici hanno dimostrato che il movimento ritmico e ciclico della pagaiata costituisce una sorta di linfodrenaggio naturale, favorendo, di fatto, la prevenzione del linfedema, male che non può impedire di continuare a sorridere. E allora si sceglie di dare massima visibilità ad una battaglia di civiltà, indossando il nastro rosa, un foulard o una maglietta pink, per diffondere ad ampio raggio un messaggio di prevenzione, riabilitazione e incoraggiamento. Esperienza inedita quanto pionieristica, che avrà luogo a Papardò, un suggestivo campo di regata, nel parco balneare dove è possibile vivere una giornata di mare, immersi nel verde della vegetazione mediterranea e degli antichi ulivi di Gaeta, situata all’interno della spiaggia dell’Arenauta e premiata come spiaggia più bella del Lazio.

La Fondazione Terzo Pilastro - Internazionale, con il suo Presidente Prof. Avv. Emmanuele Francesco Maria Emanuele, da sempre sensibile alle tematiche che coniugano lo sport con progetti di alto valore sociale e medico-scientifico, ha deciso da subito di sostenere con forza tale lodevole iniziativa.

Un fine settimana intenso, contraddistinto anche dal binomio sport e cultura, canottaggio e scuole: un percorso vincente, per lo sviluppo armonico dei ragazzi.  Verrà inaugurata, inoltre, la sede del Nautilus (il nome richiama l’immaginario sottomarino comandato dal Capitano Nemo nei romanzi di Jules Verne, Ventimila leghe sotto i mari e L'isola misteriosa, riprendendo anche il motto “Mobilis in mobili”), associazione presieduta dal bicampione olimpico di canottaggio Davide Tizzano, per promuovere tra giovani la cultura remiera e le attività marinaresche. Un progetto sinergico con le scuole di Formia, che hanno risposto in modo convinto all’ingegnosità di Tizzano, manager sportivo di comprovata esperienza, supportato dalla Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale anche in questa importante attività formativa.

Dichiara il Prof. Emanuele, Presidente della Fondazione: “Sono felice di contribuire a realizzare questo bellissimo progetto, che ai valori dello sport – ed il canottaggio è una disciplina che particolarmente amo, avendola praticata con ragguardevoli risultati – unisce l’impegno per la prevenzione di una patologia grave e sempre più diffusa e per la riabilitazione dei pazienti che mirano a ritrovare un normale stile di vita dopo la terapia. Non ho potuto che sposare l’idea di Davide Tizzano – campione che stimo non soltanto per le sue vittorie, ma soprattutto per la sua visione, che va nella mia stessa direzione – il quale mi ha proposto il percorso formativo dedicato ai giovani dal titolo “Mare senza barriere”, che consente agli studenti delle scuole di Formia di avvicinarsi a questo meraviglioso sport, assorbendone i valori, tra cui spicca la forza del lavoro di squadra e la cultura, che implica, in primo luogo, il rispetto e l’amore verso il mare”.

La base operativa del progetto si trova presso la Torre di Mola, fortilizio esagonale, alto 27 metri e con un diametro di 15 metri, costruito per volere di Carlo II D’Angiò, che oggi ospita una sede museale e, al primo piano, l’Archivio Storico Comunale “Franco Miele”. Ad animare il weekend, infine, l’appassionante sfida in mare a Gaeta tra Reale Società Canottieri Cerea (Torino 1863) e Società Canottieri Limite sull’Arno (Firenze 1861), i più antichi club remieri italiani. E il Centro di Preparazione Olimpica “Bruno Zauli” di Formia aprirà le sue porte al Villaggio Kinder + Sport, consentendo a centinaia di ragazzini di praticare le più svariate discipline sportive. La manifestazione “Le Sirene di Ulisse”, patrocinata dal Coni, Comune di Formia, Comune di Gaeta, FIC, FIDB, CIP, oltreché del contributo della Fondazione Terzo Pilastro, beneficerà dell’apporto di diversi partners: Articolo 1 Il Principio del Lavoro, Nastro Azzurro, Filippi, Villa Matilde, BrokerCast, Kinder + Sport, MSC Crociere, Gran Caffè Gambrinus, Premium Forte, Papardò, IdeaLavoro Formazione, Regal Sport, Alvin Consultig. In palio la Kinder + Sport Cup e la Centennials Cup. In pratica canottaggio da (a)mare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome