L'Instituto Paraguayo de Artisania (IPA), la Asociacion Industrial de Confeccionistas del Paraguay (Aicp) con la Oficina de la Primera Dama hanno lanciato un progetto in collaborazione con il Milan Fashion Institute. Si tratta di 'Maestros Artesanos' che ha l'obiettivo di evitare la estinzione delle tecniche artigianali del Paraguay. Il progetto fa parte di un accordo di collaborazione tra l'Italia e il Paraguay che comprende anche la creazione e la progettazione di laboratori di disegno per la conservazione, trasmissione e promozione dell'artigianato del Paese sudamericano.

Le due organizzazioni paraguaiane, IPA e Aicp, si incaricheranno di mettere in contatto i maestri artigiani con i disegnatori di moda, designer industriali, alta moda, architetti per la valorizzazione di lavori artigianali che sono in pericolo di estinzione. "L'anima e lo spirito del progetto - ha spiegato Adriana Ortiz, presidente di IPA, durante la presentazione - è quello di generare una armonia tra il design e l'artigianato. Non si tratta di una invasione, ma è la proposta di prodotti che generano armonia e che possono avere un valore nella rivendita internazionale al fine di non perdere questo genere di artigianato. Vogliamo imbandierare la nostra nazione con i nostri eroi nazionali, che sono gli artigiani".

Il progetto ha avuto l'avvallo della Primera Dama Silvana Abdo, presente alla inaugurazione. "Si tratta di un passo molto importante - ha spiegato - affinchè tutto il mondo possa conoscere l'artigianato paraguaiano. Una opportunità per gli artigiani e i giovani designer per dimostrare quello che sappiamo fare. Stiamo lavorando a stretto contatto con gli artigiani, per conoscere le realtà e come salvare la nostra identità, vogliamo lasciare una eredità".

Nei laboratori di disegno lavoreranno così disegnatori paraguaiani, artigiani e professionisti italiani. In settembre è prevista l'inaugurazione della prima fase del progetto che avrà la durata di sei mesi. Sono previsti inoltre materiali audiovisivi che avranno il compito di raccontare la storia di ogni artigiano e della tecnica che porterà nel progetto italo-paraguayano.

Sandra Echenique

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome