Esame di Maturità al via per 520mila studenti italiani. Si è partiti oggi con la prima prova, quella di italiano. Sette le tracce proposte tra cui l'Ungaretti del Porto sepolto, Stajano e l'eredità del Novecento, Il giorno della civetta di Sciascia e il generale Dalla Chiesa, ammazzato dalla mafia nel 1982.

Ai maturandi l’augurio del ministro dell'Istruzione Bussetti, che cita Seneca: “'La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'opportunità”. E’ arrivato anche l’in bocca al lupo del premier Giuseppe Conte: “Siate fiduciosi nel futuro gli studi vi hanno reso consapevoli dei vostri diritti e doveri, il sapere vi ha reso donne e uomini liberi, cittadini più responsabili”.

LE SETTE TRACCE:

Giuseppe Ungaretti - da L'Allegria - Il porto sepolto

Leonardo Sciascia - Il giorno della civetta

Tomaso Montanari - Il patrimonio culturale

Steven Sloman e Philip Fernbach - "L'illusione della conoscenza"

Corrado Stajano - "Eredità del Novecento"

Tema di attualità partendo dal discorso del prefetto Luigi Viana in occasione del trentennale dell'uccisione del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa

Tra sport e storia - da un articolo di Cristiano Gatti del 2013 (traccia su Gino Bartali)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome